sabato, maggio 28, 2011

I crimini di Mladic


Il Tribunale penale internazionale per la ex Jugoslavia si prepara a processare Ratko Mladic.
Il caso è stato assegnato in primo grado ai giudici Christoph Flügge, Alphons Orie and Bakone Justice Moloto.
Il boia risponderà di varie imputazioni tra le quali:
  • genocidio, complicità in genocidio
  • crimini contro l'umanità (persecuzione per motivi politici, razziali e religiosi, strage, omicidio e deportazione)
  • crimini di guerra (omicidio, attacco indiscriminato contro la popolazione civile, presa ed esecuzione di ostaggi)

Quello che sta per iniziare, dal punto di vista del diritto penale internazionale, è probabilmente il processo più importante dai tempi di Norimberga.
Le implicazioni tanto legali quanto politiche vanno oltre la regione balcanica.
Il processo a Mladic, che è il simbolo vivente dei peggiori crimini bellici commessi in Europa dopo la seconda guerra mondiale, può rappresentare la definitiva istituzionalizzazione di un sistema giurisdizionale pensale transnazionale, ovvero il suo definitivo accantonamento.
Analoga importanza avrà l'atteggiamento di Mladic nei confronti del tribunale: nel suo stesso interesse (ma lo stesso discorso vale per il correo Karadzic) il generale dovrà spiegare il meccanismo perverso e del tutto politico che ha pianificato la carneficina jugoslava.
Perché in molte aree della regione la consapevolezza e la verità sono ancora coperte dalla connivenza e dalla propaganda.
La riconciliazione è possibile solo sulla base della verità e dell'accertamento delle responsabilità.
Questo processo non restituirà la vita alle vittime così come non restituirà un senso alla vita dei loro congiunti ma potrà rafforzare i valori di una nuova generazione che non ha vissuto direttamente i drammi di quell'epoca ma è ancora esposta allo stesso veleno e spesso alla stessa propaganda.


2 Comments:

At 11:43 AM, Blogger beppe said...

Si diceva la propaganda.
Stasera ad esempio il partito radicale serbo (srs), quello di Seselj per intenderci, organizza una manifestazione di protesta contro l'arresto di Mladic che - a loro dire - rappresenta un tradimento alla nazione serba.

 
At 2:04 PM, Blogger beppe said...

Manifestazione da previsioni.
Violenza e idiozia.
http://www.repubblica.it/esteri/2011/05/30/news/estradizione_mladic_tensione_e_proteste_a_belgrado-16946469/

 

Posta un commento

<< Home

Bandiera della Jugoslavia che fu